Puoi trovare in questa pagina la vecchia mappa di Vancouver da stampare e da scaricare in PDF. La mappa storica di Vancouver e la mappa d'epoca di Vancouver presentano il passato e le evoluzioni della città di Vancouver in British Columbia - Canada.
La vecchia città di Vancouver si trova nei territori tradizionali dei popoli Squamish, Musqueam e Tseil-Waututh (Burrard) del gruppo Coast Salish. Avevano villaggi in varie parti dell'attuale Vancouver, come Stanley Park, False Creek, Kitsilano, Point Grey e vicino alla foce del fiume Fraser (vedi Vancouver vecchia mappa).

Mappa storica di Vancouver

Mappa di Vancouver storica

La vecchia mappa di Vancouver mostra le evoluzioni della città di Vancouver. Questa mappa storica di Vancouver ti permetterà di viaggiare nel passato e nella storia di Vancouver in British Columbia - Canada. La mappa antica di Vancouver è scaricabile in PDF, stampabile e gratuita.

Il primo europeo ad esplorare la costa dell'attuale Point Grey e parti di Burrard Inlet fu José María Narváez di Spagna, nel 1791, anche se un autore sostiene che Francis Drake potrebbe aver visitato la zona nel 1579. La città storica prende il nome da George Vancouver, che esplorò il porto interno di Burrard Inlet nel 1792 e diede a vari luoghi nomi inglesi. L'esploratore e commerciante della North West Company Simon Fraser e il suo equipaggio furono le prime persone note di razza europea a mettere piede sul sito dell'attuale città. Nel 1808, viaggiarono da est lungo il fiume Fraser, forse fino a Point Grey, come si può vedere nella mappa storica di Vancouver.

La corsa all'oro del Fraser del 1858 portò più di 25.000 uomini, principalmente dalla California, nella vicina New Westminster (fondata il 14 febbraio 1859) sul fiume Fraser, sulla loro strada verso il Fraser Canyon, bypassando quella che sarebbe diventata Vancouver. Vancouver è tra le città più giovani della Columbia Britannica; il primo insediamento europeo in quella che ora è Vancouver non fu fino al 1862 a McLeery Farm sul fiume Fraser, appena ad est dell'antico villaggio di Musqueam in quella che ora è Marpole, come mostrato nella mappa storica di Vancouver. Una segheria stabilita a Moodyville (ora la storica città di North Vancouver) nel 1863, iniziò la lunga relazione della città con il disboscamento. Fu rapidamente seguita dai mulini di proprietà del capitano Edward Stamp sulla riva sud dell'insenatura. Stamp, che aveva iniziato a tagliare il legname nella zona di Port Alberni, tentò inizialmente di gestire un mulino a Brockton Point, ma le correnti difficili e le scogliere costrinsero a trasferire l'operazione nel 1867 in un punto vicino ai piedi di Gore Street.

L'insediamento storico che venne chiamato Gastown crebbe rapidamente intorno all'originale taverna improvvisata fondata da "Gassy" Jack Deighton nel 1867 sul bordo della proprietà Hastings Mill, come viene menzionato nella mappa storica di Vancouver. Nel 1870, il governo coloniale fece un'indagine sull'insediamento e tracciò un sito urbano, ribattezzato "Granville" in onore dell'allora Segretario di Stato Britannico per le Colonie, Lord Granville. Questo sito, con il suo porto naturale, fu scelto nel 1884 come capolinea della Canadian Pacific Railway, con il disappunto di Port Moody, New Westminster e Victoria, che avevano fatto a gara per essere la testa della ferrovia. Una ferrovia era tra gli incentivi per la Columbia Britannica ad unirsi alla Confederazione nel 1871, ma lo Scandalo del Pacifico e le discussioni sull'uso della manodopera cinese ritardarono la costruzione fino agli anni 1880.

Mappa vintage di Vancouver

Mappa di Vancouver antico

La mappa vintage di Vancouver dà una visione unica della storia e dell'evoluzione della città di Vancouver. Questa mappa vintage di Vancouver con il suo stile antico ti permetterà di viaggiare nel passato di Vancouver in British Columbia - Canada. La mappa vintage di Vancouver è scaricabile in PDF, stampabile e gratuita.

La città vintage di Vancouver fu incorporata il 6 aprile 1886, lo stesso anno in cui arrivò il primo treno transcontinentale. Il presidente della CPR William Van Horne arrivò a Port Moody per stabilire il capolinea della CPR raccomandato da Henry John Cambie, e diede alla città il suo nome in onore di George Vancouver. Il Grande Incendio di Vancouver, il 13 giugno 1886, rase al suolo l'intera città, come si può vedere nella mappa d'epoca di Vancouver. Il Vancouver Fire Department fu istituito quell'anno e la città fu rapidamente ricostruita. La popolazione di Vancouver crebbe da un insediamento di 1.000 persone nel 1881 a oltre 20.000 alla fine del secolo e 100.000 nel 1911. I commercianti di Vancouver preparavano i cercatori d'oro per la corsa all'oro del Klondike nel 1898. Uno di questi commercianti, Charles Woodward, aveva aperto il primo negozio Woodward a Abbott e Cordova Streets nel 1892 e, insieme a Spencer e ai grandi magazzini Hudson Bay, formò il nucleo del settore retail della città per decenni.

Il dominio dell'economia da parte delle grandi imprese fu accompagnato da un movimento operaio spesso militante. Il primo grande sciopero di solidarietà fu nel 1903 quando i dipendenti delle ferrovie scioperarono contro la CPR per il riconoscimento del sindacato, come mostrato nella mappa vintage di Vancouver. Il leader laburista Frank Rogers fu ucciso dalla polizia della CPR mentre faceva un picchetto al porto, diventando il primo martire del movimento nella Columbia Britannica. L'aumento delle tensioni industriali in tutta la provincia portò al primo sciopero generale del Canada nel 1918, nelle miniere di carbone di Cumberland sull'isola di Vancouver. Dopo una tregua negli anni '20, l'ondata di scioperi raggiunse l'apice nel 1935, quando i disoccupati si riversarono nella città vintage per protestare contro le condizioni nei campi di soccorso gestiti dai militari in aree remote di tutta la provincia. Dopo due mesi tesi di proteste quotidiane e dirompenti, gli scioperanti dei campi di soccorso decisero di portare le loro rimostranze al governo federale e si imbarcarono nell'On-to-Ottawa Trek, ma la loro protesta fu repressa con la forza. I lavoratori furono arrestati vicino a Mission e internati in campi di lavoro per tutta la durata della Depressione.

Mary Ellen Smith, una suffragista e proibizionista di Vancouver, divenne la prima donna eletta in una legislatura provinciale in Canada nel 1918. Il proibizionismo sull'alcool iniziò durante la prima guerra mondiale e durò fino al 1921, quando il governo provinciale stabilì il controllo sulle vendite di alcool, una pratica in vigore ancora oggi. La prima legge canadese sulle droghe nacque a seguito di un'inchiesta condotta dal ministro federale del lavoro e futuro primo ministro, William Lyon Mackenzie King, come indicato nella mappa d'epoca di Vancouver. King fu mandato ad indagare sulle richieste di risarcimento danni derivanti da una rivolta quando la Lega di Esclusione Asiatica condusse una furia attraverso Chinatown e Japantown. Due dei ricorrenti erano produttori di oppio, e dopo ulteriori indagini, King scoprì che le donne bianche frequentavano le fumerie di oppio così come gli uomini cinesi. Una legge federale che vietava la fabbricazione, la vendita e l'importazione di oppio per scopi non medici fu presto approvata sulla base di queste rivelazioni. L'amalgama con Point Grey e South Vancouver diede alla città i suoi confini definitivi non molto tempo prima che diventasse la terza metropoli più grande del paese dell'annata. Al 1° gennaio 1929, la popolazione della Vancouver allargata era di 228.193 abitanti.